Italy

 

Le ragazze e ICT in Italia

In Italia ci sono circa 40.000 aziende che lavorano nel campo delle telecomunicazioni e informatica, oltre il 90% di queste forniscono servizi di telecomunicazioni, software e consulenza. E’ un ambito produttivo molto importante e in forte crescita, che nella scelta di una carriera di studi non può essere ignorata dalle donne.

Un nostro studio, condotto su donne che lavorano nell’ambito delle ICT in Italia, ha rilevato che spesso le ragazze vedono i lavori in ambito ICT come poco femminili, in quanto associati alla figura del GEEK, termine inglese con cui viene individuato l’appassionato di tecnologia.

E’ però da evidenziare come nella ricerca di personale in ambito ICT, il 90% delle ricerche condotte da aziende non si rivolge a un sesso specifico; ciò rileva quindi la non presenza di un ostacolo in ingresso alle donne in questi settori, il vero ostacolo sta nel fatto che le ragazze, per poca informazione e seguendo comuni stereotipi, non si avvicinano ai percorsi di studi in ambito ICT.

In Italia esistono diversi modi per avvicinarsi con percorsi formativi al mondo del lavoro in ambito ICT, non soltanto percorsi universitari, ma anche corsi di formazioni di enti pubblici e scuole di formazione private, che permettono di acquisire competenze, sia di base che avanzate. Nella pagine dedicate alle opportunità segnaliamo alcune di queste.

Il punto di vista dei trainer

Per comprendere meglio il perchè delle scelte di studi che compiono le giovani donne, abbiamo somministrato un questionario a 10 docenti  che lavorano con giovani. Nel link che segue è possibile prendere visione dei risultati del questionario.

I risultati del questionario riflettono un paese in cui esistono ancora gli stereotipi di genere  il ruolo della donna non riesce ad emergere e ad essere equiparato all’uomo . È molto difficile per le donne che si trovano nel mondo del lavoro raggiungere posizioni chiave nella loro impresa o di ottenere un trattamento retributivo paritario con i colleghi uomini  La maternità è vista quasi come un ostacolo per la crescita professionale delle donne, e spesso se le condizioni economiche della famiglia permettono molte donne preferiscono lasciare il lavoro si dedicano esclusivamente alla cura dei bambini . Le donne dovrebbero essere incoraggiate a un’attività professionale nel campo dell’IT. Ciò richiederà una migliore offerta allineamento professionale nelle scuole con l’informatica alle esigenze del mercato del lavoro.

report Vocational guidance specialists Italy eng version

Questo progetto è stato finanziato con il sostegno della Commissione Europea, programma LLP Leonardo. Questa pubblicazione rispecchia il punto di vista della LAROCCAWEB srl e pertanto, la Commissione non è responsabile di alcun uso che possa essere fatto di informazioni qui contenute. 

This publication has been produced with the financial assistance of the European Union under the LLP Leonardo program. The contents of this document are the sole responsibility of LAROCCAWEB srl and can under no circumstances be regarded as reflecting the position of the European Union or of the Programme’s management structures.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s